History

DUILIO FORTE – Artista di origine italiana e svedese, si laurea in architettura presso il Politecnico di Milano, svolge attività di ricerca nel campo dell’arte con particolare attenzione alla dimensione spaziale. La sua opera è finalizata alla realizzazione della scenografia del quotidiano, l’universo epico in cui si muovono gli esseri umani. L’esperienza pratica della tradizione svedese con l’attenzione alla natura ed alla semplicità si fondono con il grande respiro e complessità della storia e della cultura artistica italiana. Fin dall’infanzia ha vissuto il contrasto tra le due culture come stimolo per la ricerca di una sintesi creativa, una dimensione spazio temporale dove possono convivere i due mondi. Per questo lancia il 12 febbraio 2009 in occasione dei 200 anni della nascita di Darwin, il movimento ArkiZoic. Il manifesto ArkiZoic delinea i capisaldi di uno stile artistico fondato sulla centralità dello spirito vitale, di quel soffio, anemos, che da 450 milioni di anni caratterizza in modo inequivocabile il nostro pianeta. AtelierFORTE si distingue nell’uso di due materiali principali: il legno ed il ferro.

MATERIALI – Il legno principalmente nello sviluppo delle grandi opere architettoniche come nella serie Sleipnir, il mitico cavallo di Odino dalle otto zampe, che si fonde con la tradizione del cavallo di Troia sia per espugnare fortezze ed arsenali, che per scivolare leggero sulla laguna di Venezia o nei laghi del Bergslagen svedese. Il ferro domina invece nella plastica scultorea. I due materiali legandosi insieme creano opere con caratteristiche speciali. Strutture leggere e al tempo stesso molto resistenti. Due materiali antichi che concorrono alla definizione di un mondo proiettato nel futuro con radici profonde nel passato, nella storia e nella tradizione.

ATELIER FORTE – E’ uno spazio in continuo sviluppo e mutazione dove nascono i progetti e le opere che concorrono a definire lo stile ArkiZoic. L’atelier è il luogo fisico in cui la contaminazione tra i diversi campi dell’arte e della cultura costituisce un atto creativo. I personaggi che animano gli spazi, come attori che interpretano il proprio ruolo, concorrono con varie competenze e capacità al compimento dell’opera, come avviene nel cinema o nel teatro.

LOGO – Il Logo di AtelierFORTE è la sintesi di alcune delle caratteristiche fondanti: i tre assi cartesiani, con il cubo al centro per rappresentare la tridimensionalità, ovvero la principale sfera d’azione dell’Atelier, un FORTE rinascimentale visto dall’alto, con i suoi bastioni stellari e l’espansione in tutte le direzioni delle tre frecce. La forma triangolare del logo fa riferimento al Delta greco, iniziale di DVILIVS (da duellum, forma arcaica di bellum, guerra) quarta lettera dell’alfabeto greco dai contenuti simbolici che richiamano il termine “porta”, quindi apertura e passaggio. Infatti graficamente la lettera Delta è basata su un glifo degli alfabeti della media Età del Bronzo, probabilmente chiamato dalt, cioè porta (delet nell’ebraico moderno), basato su un geroglifico che rappresenta una porta.

Dal 2003 organizza ogni anno il corso estivo StugaProject nella foresta svedese. Nel 2008 partecipa con l’opera Sleipnir Venexia alla XI Biennale di Architettura di Venezia.
Nel 2009 un’ampia retrospettiva dell’attività dell’Atelier viene presentata all’interno della Sala della Scherma presso la Fortezza da Basso a Firenze dove sugli spalti del Sangallo svetta con i suoi 19 metri di altezza l’opera Sleipnir Florentia.
Il 12 settembre 2009 in occasione dei 90 anni della presa di fiume da parte di Gabriele d’Annunzio e dei suoi 2500 legionari, AtelierFORTE realizza l’opera Sleipnir Nuncius presso il Vittoriale degli italiani a Gardone Riviera.
I lavori, pubblicati su numerose riviste italiane ed estere, testimoniano un’evoluzione continua.

DUILIO FORTE – DVILIVS is an half Italian and half Swedish artist, he graduated in architecture at the Politecnico di Milano and conducts research in art with an emphasis on spatial dimension. His work is finalized to implementation of the design of everyday life, the epic universe in which humans move. The practical experience of the Swedish tradition with attention to the nature and simplicity come together with the large scale and complexity of Italian history, culture and art. From childhood he lived the contrast between the two cultures as a stimulus for finding a creative synthesis, a space-time dimension where the two worlds can coexist. For this on February 12, 2009 on the occasion of 200 years of Darwin’s birth, hi launch the movement ArkiZoic. The ArkiZoic manifesto trace the guidelines for an artistic style based on the centrality of the spirit of life, breath, Anemos, which from 450 million years ago characterizes unequivocally the planet earth. AtelierFORTE differs in the use of two main materials: wood and iron.

MATERIALS – wood is mainly used in the development of large buildings such as the series Sleipnir, the legendary eight-legged horse of Odin that blends with the tradition of Trojan horse, able to conquer fortresses and arsenals, and to slip slightly over the lagoon of Venice and lakes of Bergslagen Swedish. On the other hand the iron dominates in the plastic sculpture. By binding, these two materials together create works with special features. Lightweight structures and yet very durable. Two ancient materials that contribute to the definition of a world projected into the future with deep roots in the past, in history and tradition.

AtelierFORTE – is a space in constant development and mutation where the projects and works realized help define the ArkiZoic style. The studio is the physical place where the contamination between different fields of art and culture is a creative act. The characters that animate the space, as actors playing their role, contribute with different skills and abilities to the completion of the work, like in the cinema or theater.

LOGO – AtelierFORTE’s logo is a summary of some of the fundamental characteristics: the three axes, with the cube in the center to represent the three-dimensionality. This is the main scope of the Atelier, a renaissance FORT seen from above, with its stellar ramparts and expansion in all directions of the three arrows. The triangular shape of the logo refers to the Delta greek, original DVILIVS (from duellum, archaic form of bellum, war) by the fourth letter of the greek symbolic contents which evoke the term “port”, then opening and passage. In fact, graphing the letter Delta is based on a glyph of the alphabets of Middle Bronze Age, probably called dalt, ie door (delet in modern Judaism), based on a hieroglyph representing a port.

Since 2003 he organizes every year the summer course StugaProject within Swedish forest. In 2008 he participated to the XIVenice Architecture Biennale with the work Sleipnir Venexia. In 2009 a comprehensive retrospective of the Atelier is presented in the Hall Fencing at the Fortezza da Basso in Florence, where the stands of Sangallo stands with its 19 meter high work Sleipnir Florentia. On 12 September 2009 on the occasion of 90 years of taking from the river by Gabriele d’Annunzio and his 2500 legionaries, AtelierFORTE Nuncius Sleipnir carries out a project at the Italian Vittoriale in Gardone Riviera. The work was published in numerous Italian and foreign magazines and it witness a steady trend.

ARKIZOIC

MILANO – Il 12 Febbraio 2009 in occasione dei 200 anni della nascita di Darwin, AtelierFORTE fissa i punti fondamentali del pensiero ArkiZoic attraverso un manifesto articolato in sette punti. Quindi dal manifesto viene estratta sinteticamente una regola.ArkiZoic si ispira alle ere geologiche e in questo vuole rimarcare una continuità temporale con il Fanerozoico, l’eone nel quale si è palesata in modo esplosivo la vita sulla terra.
L’eone è un’unità geocronologica. Gli eoni nella storia terrestre sono quattro.
Adeano o Azoico (prima di 3,8 miliardi di anni fa)
Archeano o Criptozoico ( tra 3,8 e 2,5 miliardi di anni fa)
Proterozoico ( tra 2500 e 545 milioni di anni fa)
Fanerozoico (iniziato 545 milioni di anni fa)
L’eone Fanerozoico si suddivide in tre ere: il Paleozoico, il Mesozoico ed infine il Cenozoico, ovvero l’era attuale, iniziata 65 milioni di anni fa. La regola ArkiZoic oltre che una sintesi delle dinamiche progettuali di AtelierFORTE vuole essere una solida base su cui costruire il progetto nel futuro.

 

Sleipnir Bok 13121

Stugaproject 2013

Sleipnir Bok è il 29° esemplare della serie Sleipnir ispirata al cavallo di Odino, costruito durante il workshop nelle foreste svedesi del Bergslagen.

Con Silvia Botta, Andrea Canevazzi, Bettina Colombo, Antonella Libera, Pino Mugnano, Viola Petrella.

Sleipnir Drusi 3019

Container Village – Living in a box. Freie Universität Bozen / Libera Università di Bolzano

Nel cortile interno della Libera Università di Bolzano, su iniziativa della Facoltà di Design e Arti, Duilio Forte è stato invitato a organizzare un workshop finalizzato alla realizzazione di un’installazione in legno.

Container Village – Living in a box. Nel semestre estivo, cominciato a marzo, un gruppo di studenti di design sta lavorando alla proposta di idee innovative e creative per l’utilizzo ed il conseguente allestimento interno di alcuni container, che diventano così spazi abitativi alternativi. A guidarli nella ricerca sono il prof. Claudio Larcher e Gianpietro Gai. Lo spazio del container viene esaminato secondo tre categorie: LIVING, WORKING e FUN, dando luogo a diverse organizzazioni dello spazio. 

Sleipnir Drusi è il 27° esemplare della serie ispirata al cavallo di Odino.

In the courtyard of the Free University of Bolzano, promoted by the Faculty of Arts and Design, Duilio Forte has been invited to organize a wood installation workshop.

Container Village – Living in a boxIn the summer semester, a group of design students is working on the proposal of innovative and creative ideas for the use of some container.  Prof. Claudio Larcher and Giampietro Gai will guide them in this research. The space of the container is examined in three categories: LIVING, WORKING and FUN, giving rise to various organizations of space.

Sleipnir Druze is the 27th item of the series inspired by the horse of Odin.

Sleipnir Langben III 3739

Recupero – Triennale

Sleipnir Cine 8663

37° esemplare della serie Sleipnir

 

OPEN 17. International Exhibition of Sculptures and Installations. Venice

OPEN 17, inaugurata durante la Mostra del Cinema di Venezia, apre dal 28 agosto al 28 settembre.

Sleipnir Venexia II si trova di fronte al Tempio Votivo, al Lido di Venezia.

Sleipnir Lambrus 1873

Ventiduesimo esemplare della serie Sleipnir

2012. Presso Officina Temporanea, distretto Ventura Lambrate

 

Sleipnir Lúg 16067

XXXII esemplare della serie Sleipnir

In occasione del Simposio “Scientia et Iuventus. I Paesaggi dell’Arte”.
22 gennaio 2014. Lugano – Piazza Castello – Palazzo dei Congressi.
ArtLab – Uniludes

L’Arte, nelle sue diverse espressioni, costituisce il filo rosso di questa edizione di scientia et iuventus, nella convinzione che dal recupero vissuto della dimensione estetica ed etica dipenda strutturalmente l’esito della nostra civiltà. Il Simposio intende affrontare l’ Arte come “Cura di sè e degli altri”, come pura espressione estetica, come intelligente, creativo stimolo economico e produttivo, come sovrabbondante bellezza elargita da ogni percorso scientifico.
Mercoledì 22 gennaio 2014, a partire dalle ore 09:00, presso il Palazzo dei Congressi di Lugano, si terrà il 3° Simposio in onore del Fondatore dell’Università L.U.de.S. – Prof. Paolo Sotgiu – dal titolo “Scientia et Iuventus. I PAESAGGI DELL’ARTE”.
Durante lo svolgimento del Simposio verrà conferito il “Premio Paolo Sotgiu – Fisioterapia, Professione e Ricerca” a due studenti/studentesse che hanno terminato gli studi presso l’Università L.U.de.S.

Art, in all its different expressions, represents the common thread of this year’s edition of Scientia et Iuventus, out of the conviction that the fate of our civilization depends on the truly experienced retrieval of ethical and aesthetical values. The Symposium intends to deal with Art seen as “taking care of yourself and others”, as pure aesthetical expression, smart and creative impulse from the economic and productive points of view, as overabundant beauty stemming from science. The third Symposium in honor of L.U.de.S. University Founder – Prof Paolo Sotgiu – entitled ““Scientia et Iuventus. LANDSCAPES OF ART” will take place at Palazzo dei Congressi (Conference Center) in Lugano, on Wednesday 22 January 2014, starting from 9.00 a.m. During the Symposium, two students who graduated at L.U.de.S. will be awarded the “Paolo Sotgiu Prize – Physiotherapy, Profession, and Research”.

Lúg

Lúg è il dio celtico da cui, secondo una teoria, deriva il nome della città di Lugano. Lúg, protettore delle acque, era indicato anche come Lugh figlio del Sole, Lewy dalla lunga mano o Lugu. Dio sacerdotale e militare, proteggeva i mercanti, i viaggiatori e i ladri. Aveva come epiteti: Esus migliore, Teutates uomo della tribù o uomo del Nord, Samildanach simpolitecnico.
Lúg è considerato il dio della luce, e veniva chiamato “dio delle mille arti”, poiché eccelleva in tutte le arti e le tecniche.
(http://it.wikipedia.org/wiki/Sleipnir)
Al dio della luce Lúg è dedicata la festività celtica di Lughnasadh. Inoltre, diverse località in Francia, Italia, Olanda e Germania portano il suo nome.

Sleipnir Venexia 1933

XI Biennale di Architettura, Venezia-Arsenale

2008. Floating wood sculpture. 6,5 x 11 x 14 m

DVILIVS, Francesco Maria Von Gorni, Lucio Forte, Barbara Fregosi, Carlo Neidhardt, Massimo Todini, Emu.

The route of Sleipnir Venexia

Movie of the acts that led to the Biennale

 

Sleipnir XLII – Piacenza 7757

Sleipnir XLII
42th of the Sleipnir series, in Piazza Cavalli in Piacenza Italy
C.AR.D. IN CITTÀ PERCORSI D’ARTE TRA PASSATO E PRESENTE
14 May – 14 July 2015

 

C.Ar.D. in Città. Piacenza 2015 from Roberto Dassoni on Vimeo.

 

 

Touring Club ItalianoScreen Shot 2015-05-21 at 22.22.10

ArkiZoic Project V 66221

ArkiZoic Project V is a solo Exhibition in Grythyttan Sweden from 25 July to 18 August 2019 at Grythytte Kvarn gallery by Kristina Henricsson.

DUILIO FORTE
Italian and Swedish artist, he graduated in architecture from Milan Polytechnic and founded AtelierFORTE.
His work is inspired by imaginary, extinct animals and especially the Scandinavian mythology through the ArkiZoic rule.
Participates in the XI and XII International Architecture Biennale of Venice and at the XXI International Milan Triennale. In 2016 ArkiZoic Project I, a solo exhibition at Biologiska Museet in Stockholm, Sweden.
There are 49 monumental wooden works in the Sleipnir series (10-15 m h), inspired by the legendary horse of Odin.
He has exhibited in Sweden, Switzerland, France, Poland, Italy, South Korea, China and the USA.
His work has been published in numerous newspapers and magazines including Dezeen, Il Corriere della Sera, La Repubblica, Madame Figaro, Domus, Interni, Life China, New York Times.

Full bio:

http://www.atelierforte.com/blog/1967/11/05/history/

ArkiZoic manifesto and rule:

http://www.atelierforte.com/blog/arkizoic/

Portraits:

http://www.atelierforte.com/blog/1967/11/05/portraits/

Exhibition works list:

1. HugMun III – DVID N: 599 – Y: 2012 – Wood, Steel – Price: € 3500

2. Fafnir Mini (Dragon)- DVID N: 4691 – Y: 2014 – (WxLxH): 36 x 13 x 29 cm – Weight: 660 g – Price: € 350

3. Sagitta (Arrow) – DVID N: 9391 – Y: 2013 – Steel – (WxLxH): 6 x 60 x 6 cm – Price: € 100

4. Sleipnir Ljus – 100€

5. Sleipnir Cursoris Multiplex – DVID N: 3907 – Y: 2014 – (WxLxH): 13 x 28 x 43 cm – Price: 300€

7. Sleipnir Scribus Troll – DVID N: 3191 N/S: 3191 – Y: 2011 – Steel, Wood – Price: 2800€

8. URSUS Arca I – (URSUS Arca III for reference) – (WxLxH): 45 x 167 x 81 cm – Price: € 2800

9. Huginn I – DVID 6111 – Price: € 2700

10. Freyja – chair – Price: 450€

11. Sleinir Troll Yellow – Price: 300€

12. Sleipnir Mini – Price: 110€

13. Sleipnir BOX (red) – Price: 300€

14. URSUS Mini Iron – Price: 80€

15. Sleipnir micro – Price: 35€

16. Fafnir Tooth – Iron – Price 29€

17. Asgard walls – silk print 50×70 – Limited edition – Price: 80€

18. Asgard walls – chemical print 30×40 ca. – Limited edition – Price: 59€

19. Asgard walls – digital print 20×30 ca. – Limited edition – Price: 19€

20. Asgard, profilo oscuro – silk print 40×50 – Numbered edition 90€

21. Ulisse Home – silk print 50×70 – Limited edition – Price: 80€

22. Europe – 20×30 ca. – Digital print with coffee steams – Price 19€

Categories

AtelierFORTE 2019 – MMXIX – AF XX

Duilio Forte, via Corelli 34 - Milano - tel. 02 70 20 80 99 - P.Iva: 11389170157 - ©2019 All rights reserved