Sleipnir Lúg 16067

N: 16067 Y: 2014.

XXXII esemplare della serie Sleipnir

In occasione del Simposio “Scientia et Iuventus. I Paesaggi dell’Arte”.
22 gennaio 2014. Lugano – Piazza Castello – Palazzo dei Congressi.
ArtLab – Uniludes

L’Arte, nelle sue diverse espressioni, costituisce il filo rosso di questa edizione di scientia et iuventus, nella convinzione che dal recupero vissuto della dimensione estetica ed etica dipenda strutturalmente l’esito della nostra civiltà. Il Simposio intende affrontare l’ Arte come “Cura di sè e degli altri”, come pura espressione estetica, come intelligente, creativo stimolo economico e produttivo, come sovrabbondante bellezza elargita da ogni percorso scientifico.
Mercoledì 22 gennaio 2014, a partire dalle ore 09:00, presso il Palazzo dei Congressi di Lugano, si terrà il 3° Simposio in onore del Fondatore dell’Università L.U.de.S. – Prof. Paolo Sotgiu – dal titolo “Scientia et Iuventus. I PAESAGGI DELL’ARTE”.
Durante lo svolgimento del Simposio verrà conferito il “Premio Paolo Sotgiu – Fisioterapia, Professione e Ricerca” a due studenti/studentesse che hanno terminato gli studi presso l’Università L.U.de.S.

Art, in all its different expressions, represents the common thread of this year’s edition of Scientia et Iuventus, out of the conviction that the fate of our civilization depends on the truly experienced retrieval of ethical and aesthetical values. The Symposium intends to deal with Art seen as “taking care of yourself and others”, as pure aesthetical expression, smart and creative impulse from the economic and productive points of view, as overabundant beauty stemming from science. The third Symposium in honor of L.U.de.S. University Founder – Prof Paolo Sotgiu – entitled ““Scientia et Iuventus. LANDSCAPES OF ART” will take place at Palazzo dei Congressi (Conference Center) in Lugano, on Wednesday 22 January 2014, starting from 9.00 a.m. During the Symposium, two students who graduated at L.U.de.S. will be awarded the “Paolo Sotgiu Prize – Physiotherapy, Profession, and Research”.

Lúg

Lúg è il dio celtico da cui, secondo una teoria, deriva il nome della città di Lugano. Lúg, protettore delle acque, era indicato anche come Lugh figlio del Sole, Lewy dalla lunga mano o Lugu. Dio sacerdotale e militare, proteggeva i mercanti, i viaggiatori e i ladri. Aveva come epiteti: Esus migliore, Teutates uomo della tribù o uomo del Nord, Samildanach simpolitecnico.
Lúg è considerato il dio della luce, e veniva chiamato “dio delle mille arti”, poiché eccelleva in tutte le arti e le tecniche.
(http://it.wikipedia.org/wiki/Sleipnir)
Al dio della luce Lúg è dedicata la festività celtica di Lughnasadh. Inoltre, diverse località in Francia, Italia, Olanda e Germania portano il suo nome.

AtelierFORTE 2017 – MMXVII – AF XIX

Duilio Forte, via Corelli 34 - Milano - tel. 02 70 20 80 99 - P.Iva: 11389170157 - © 2017 Tutti i diritti riservati - ©2017 All rights reserved

Categories